Il sistema museale cittadino è costituito dal Parco Archeologico di Monte Sirai, dal Museo Archeologico “Villa Sulcis”, dal museo paleontologico PAS Palaeoambienti Sulcitani “E.A.Martel” e dal Parco Archeologico di Cannas di Sotto.

Il sistema museale cittadino: Parco archeologico Monte Sirai
Il sistema museale cittadino: Parco archeologico Monte Sirai

Il Parco Archeologico di Monte Sirai è situato a 3 Km a nord di Carbonia ed è raggiungibile agevolmente in auto mediante una strada asfaltata che porta in cima all’altopiano. Si tratta di un comprensorio archeologico di almeno 40 siti, sorti a partire dal Neolitico fino alla fine dell’età punica. L’insediamento comprende tre grandi settori: l’abitato, le necropoli e il tofet. Intorno al pianoro sorgono anche altri siti, alcuni di eccezionale interesse, come il Nuraghe Sirai, in parte collegati fra loro da tratti residui dell’antica Via Sulcitana.
La maggior parte dei reperti provenienti dagli scavi del sito sono esposti presso il Museo Archeologico “Villa Sulcis” di Carbonia.

 

Museo Archeologico "Villa Sulcis"
Museo Archeologico “Villa Sulcis”

Il Museo Archeologico “Villa Sulcis” venne inaugurato nel 1988 nella villa che fu del direttore della Società delle Miniere e nacque principalmente grazie alla donazione di due collezioni private. Trasferito nel 2008 nella sua attuale struttura, espone i reperti delle ricerche svolte nei numerosi siti della zona: il riparo di Su Carroppu, le necropoli a domus de janas di Monte Crobu e di Cannas di Sotto e Locci Santus, la fondamentale area archeologica di Monte Sirai – Nuraghe Sirai.

Museo PAS
Museo PAS

Il Museo PAS Paleoambienti Sulcitani “E. A. Martel”, dedicato alla Geologia e alla Paleontologia del Sulcis-Iglesiente, è ospitato nei locali delle ex-officine della Grande Miniera di Serbariu. Fondato nel 1972 dal Gruppo Ricerche Speleologiche “E. A. Martel” di Carbonia, è divenuto Museo Civico nel 1996.
Il tema centrale del Museo riguarda i bioeventi, geoeventi e antichi ambienti registrati nelle rocce presenti nel Sud Ovest della Sardegna, con particolare attenzione ai fossili.
La struttura è anche sede del Gruppo Ricerche Speleologiche “E.A. Martel” e ospita la Biblioteca “Ottavio Corona”.

Necropoli di Cannas di Sotto
Necropoli di Cannas di Sotto

Il Parco Urbano di Cannas di Sotto è costituito da una necropoli composta da 26 grotticelle o Domus de Janas realizzata su una collina di travertino in età neolitica (Neolitico Finale dal 3700 a.C.). Ancora oggetto di scavo, in essa sono stati ritrovati reperti attualmente esposti nelle vetrine del Museo Villa Sulcis. Sulla sommità del colle è posto il Medau “Sa Grutta”, la cui costruzione risale presumibilmente all’inizio del 1800. Il Medau, sovrapposto alla Necropoli, è stato recentemente restaurato nell’ambito del grande progetto di bonifica del Rio Cannas.

Sito web del Sistema Museale: Sistema Museale Carbonia

 

⇒ Il Museo del Carbone, Grande Miniera di Serbariu

Miniere Carbonia